Espresso
Q U I N D I C I N A L E   D I   I N F O R M A Z I O N E
Russian
Home Giornale Archivio Redazione Pubblicit Riferimenti
 
Numero 11(56)
Difesa antimissilistica invece del Trattato

    Il 13 giugno, il Presidente degli USA George Bush ha annunciato ufficialmente che il suo Paese esce dal Trattato sulla difesa antimissilistica.
    Il Trattato sulla difesa antimissilistica del 1972 era ritenuto la pietra miliare del sistema sovietico-americano della dissuasione nucleare.
    Ma nella dichiarazione sulluscita dal Trattato, il Presidente Bush ha sostenuto che le nuove sfide di oggi dettano la necessit di creare una Difesa antimissilistica nazionale. Gli eventi dell11 settembre hanno dimostrato che non viviamo pi le realt della guerra fredda, nel contesto della quale era stato elaborato il Trattato sulla difesa antimissile, ha rilevato il Presidente americano.
    Adesso affrontiamo minacce da parte dei terroristi che vogliono sterminare la nostra civilt in qualsiasi modo, impresa ora accessibile ai Paesi emarginati che possiedono armi di sterminio di massa e missili a lungo raggio, ha aggiunto Bush, che ha anche rilevato di avere intenzione di attuare il sistema antimissilistico nazionale al pi presto possibile.
    Poche ore dopo luscita dal Trattato sulla difesa antimissile, gli USA hanno dichiarato di aver effettuato con successo una nuova prova nellambito dello sviluppo del sistema nazionale della difesa antimissile. Il missile intercettore stato lanciato da un incrociatore e ha colpito sopra il Pacifico un altro missile con testata di esercizio.
    La buona riuscita delle prove contribuir ad una pi rapida realizzazione dei programmi del Presidente Bush, mirati alla creazione di uno scudo capace di respingere un attacco missilistico straniero.
    I critici del sistema negli USA affermano che esso sia troppo caro e inaffidabile, ma visto che gi cinque prove di seguito hanno portato risultati positivi, il Pentagono non ha intenzione di abbandonare i suoi propositi.
    Negli USA sono gi iniziati i lavori finalizzati alla costruzione di sei pozzi sotterranei per missili intercettori. A detta dei rappresentanti del Pentagono, gli elementi della Difesa antimissile nazionale saranno messi in azione sopra il territorio dellAlaska verso il 2004.
    Da parte sua, il Ministero degli esteri della FR ha annunciato ufficialmente che in seguito alluscita degli USA dal Trattato sulla Difesa antimissile, la Russia si solleva dagli impegni relativi al Trattato sugli armamenti offensivi strategici-2. In questo modo, conseguita per mezzo di quel Trattato levacuazione delle armi nucleari dallUcraina, dalla Bielorussia e dal Kasakhistan, la Russia ora pu tranquillamente costruire le proprie forze atomiche, comessa stessa vuole.

in alto <<  ARTICOLO PRECEDENTE      ARTICOLO SEGUENTE  >> in alto
ALTRI ARTICOLI DELLA RUBRICA "POLITICA"
Fortezza Europa ¦  Democrazia modello Afganistan ¦  Summit G-8 in Canada ¦  La lotta alla criminalit, o una campagna clamorosa? ¦  Ancora sanzioni all Italia per malagiustizia ¦  Chi ha criminalizzato Marco Biagi? ¦  LItalia vieta la clonazione ¦  Guerra alla burocrazia
Rambler's Top100    Rambler's Top100